la biografia

qualcosa della sua vita

Autodidatta dell’arte pittorica, dopo una laurea in giurisprudenza e un master in marketing e comunicazione, il napoletano Fabrizio Scala è protagonistfabrizio scala al lavoro nel suo studioa esplosivo ed originale di mostre eterogenee: stampe, quadri, grafiche, oggetti già cult (segnalibro e magneti in vendita alla Feltrinelli), performances artistiche di varia natura e dal grande impatto emozionale rivelano l’energia creativa di un mondo trasfigurato a tinte psichedeliche in cui vedute della città, volti o pensieri si animano di colori e si privano di contorni per indurre il sorriso degli occhi, riportando alla memoria certe visioni entusiaste e primitive dei fauves oggi rilette con l’ironia di un fantasioso rap visuale. Tra i filoni esplorati (interessante la serie di monocromie ispirate alla donna, dal tratto rapido e potentemente introspettivo) inconfondibili le vedute della città virate al pop: da Posillipo al Maschio Angioino, da Spaccanapoli alla Pignasecca, sono stampe su forex realizzate con pennarelli a smalto dove la prospettiva imperfetta e i colori innaturali sferzano lo spazio-tela di una giocosità contagiosa, illuminata dall’apparente disimpegno di un decorativismo che gli eruditi potrebbero riannodare al Matisse estremo innestato sullo spirito dei più caustici writers metropolitani. Ma nessuna radice appartiene forse veramente a questa produzione divertente e divertita: Fabrizio Scala fantastica d’arte con la disinvolta leggerezza del bambino a mani aperte, piene di tutta quella entusiastica pittura che è la vita vissuta.

 

UN PERCORSO di successo

248303_10151368445921019_1639888346_nmaggio 2009 “tra le curve di tasso” studioscala a via tasso
febbraio 2010 “cocò chanel da new york a broggia” per “artisti in vetrina”
settembre 2010 “napoli è mille colori” – la feltrinelli Napoli
dicembre 2012 per “mattinate” Pan -
“panorama che ride con sigaretta in bocca” per “mattinate” 150 loghi per il mattino di napoli al pan – napoli
giugno 2012 – giugno 2013 “napoli con gli occhi di un bambino” mostra di 12 lavori agli arrivi dell aeroporto onternazione di napoli capodichino.
aprile 2013 “caracciolo in sosta autorizzata” immagine commisionata dalla
società Napolipark per “abbellire” il retro di 500 parcometri nella città di Napoli.

giugno 2013 “maschio napoletano con profilo di donna” immagine per Beast cancer progress and controversies – commissionato
da Istituto Nazionale Tumori – fondazione Pascale Napoli.

Ottobre 2014 “santa chiara concielo verde” immagine per Breast cancer:Developing young oncologist talent in italian –  commissionato da Istituto Nazionale Tumori – fondazione Pascale Napoli.
novembre 2014 apre lo spazio a via piscicelli 1h con la mostra
“il colore al centro”